L. Barbiero

In provincia di Verona

Le foto a sinistra evidenziano le condizioni dell’abitazione prima dell’installazione:
le pareti da sverniciare a causa del distaccamento del materiale e delle spalle con mattoni facciavista da trattare con la dovuta attenzione.

A destra, invece, possiamo notare l’esito finale dopo l’applicazione dei prodotti termoisolanti nanotecnologici:
Econanosil Eco2, con le sue proprietà livellanti, sulle pareti ed Econanosil Eco1 sui mattoni previa un’efficace operazione di sverniciatura, pulizia e lavaggio.

Si rende, infatti, necessario provvedere all’eliminazione di polveri e residui di sporco dalle superfici prima di stendere il prodotto Eco 1, altrimenti in seguito non sarà più possibile rimuoverli adeguatamente.

Intervento rapido e dai risultati altamente performanti:
al completo rinnovamento estetico si è aggiunto un sensibile miglioramento delle prestazioni energetiche delle murature.

Image
Image
marker

S. Zanini

In provincia di Verona

Il caso qui sotto analizzato evidenzia nuovamente come il ripristinare intonaci gravemente ammalorati e distaccati a causa dell’esposizione prolungata nel tempo degli agenti atmosferici (foto a sinistra), risulti un’operazione particolarmente efficace quando vengono utilizzati i nostri prodotti di isolamento nanotecnologico.

Allo scopo di ottenere una superficie uniforme, si è intervenuto con la rasatura delle pareti con l’applicazione del prodotto Econanosil Eco2.

Essendoci alla base la presenza di umidità di risalita, questa è stata bloccata attraverso l’utilizzo di un’apposita barriera onde evitare che l’acqua potesse spingere la nuova rasatura creando bolle e distacchi indesiderati.

Il lavoro è stato perfezionato (foto a destra) con una finitura ad intonachino fortemente personalizzata potendo scegliere tra una gamma di oltre 300 colori.

Image
Image
marker

M. Benati

in provincia di Reggio Emilia

Anche nelle foto relative a questo caso vengono evidenziate le parti di intonaco ammalorate e di vernice distaccata che si è provveduto a rimuovere, oltre ad impedire che si riproponesse la risalita di umidità. (foto a sinistra)

Per evitare il rischio che le crepe presenti, soprattutto all’altezza delle banchine in pietra e sugli spigoli delle finestre e portefinestre (i punti di maggior tensione per gli intonaci),
si ripresentassero esattamente nelle stesse posizioni, si è utilizzato il prodotto Econanosil Eco2.

Infine, si è prestata particolare attenzione alle ante dell’abitazione, per cui sulle spalle si è applicato Econanosil Eco1, visto che l’applicazione di Econanosil Eco2, facendo spessore, può ostacolarne la chiusura.

Image
Image
marker